POLIS

La sezione POLIS quest'anno si arricchisce includendo: POLIS / ARTWORKS, installazioni curate in collaborazione con alcune gallerie della fiera in diverse location in città; POLIS / CINEMA La comunità che viene a cura di Mark Nash (che si tiene sia in fiera che al MAMbo); POLIS / PERFORMANCE, a cura di Chiara Vecchiarelli e i progetti artistici collaborativi di POLIS / BBQ, a cura di Mia D. Suppiej.

POLIS / ARTWORKS

A cura della direzione artistica con il coordinamento di Nicolas Ballario, è stato concepito per artisti portati da gallerie espositrici che abbiano deciso di esporne una o più opere in luoghi del centro cittadino, in contesti di speciale suggestione e della Bologna più colta e imprevista. Il termine “Polis”, già usato lo scorso anno, è stato scelto per sottolineare la stretta relazione che si desidera avere con la città. Quest’anno si è inteso insistere maggiormente sul legame tra gli artisti esposti e le gallerie che aderiscono ad Arte Fiera. 

OPERE DI

Vito Acconci • OSART, Milano

Andreco • TRAFFIC, Bergamo

Valerio Berruti • MARCOROSSI, Milano, Pietrasanta (LU), Verona

Alik Cavaliere • NICCOLI, Parma

Mario Cresci • MLB MARIA LIVIA BRUNELLI, Ferrara

Luigi Mainolfi • PAOLA VERRENGIA & C., Salerno

Rachele Maistrello • METRONOM, Modena

Dennis Oppenheim • MONTRASIO ARTE / KM Ø, Milano, Monza (MB)

Luigi Veronesi • 10 A.M. ART, Milano

POLIS / CINEMA

LA COMUNITÀ CHE VIENE
a cura di Mark Nash

La sezione Polis verrà anche quest’anno corredata da una sezione di proiezioni, curata da Mark Nash, che riflette sull’identità comunista e postcomunista di una gran parte della cultura sia bolognese che italiana. Assumendo Pierpaolo Pasolini come trait d’union con l’esposizione di film che lo stesso Nash curò lo scorso anno presso il museo archeologico, come simbolo di un’indagine del passato che ancora ha  ripercussioni sul presente ancorché spesso irrisolte o inconsapevoli . La selezione di filmati sarà esposta in uno spazio apposito in Fiera ma anche al MAMbo, nello schermo ideale costituito dallo spazio lasciato vuoto dal quadro di Renato Guttuso dedicato ai Funerali di Togliatti. 

POLIS / PERFORMING THE GALLERY

a cura di Chiara Vecchiarelli

La sezione propone in fiera e in città interventi performativi che riflettono sul formato della galleria come dispositivo di attivazione dell’opera-tempo

POLIS / BBQ

Un progetto ideato e coordinato da Mia D. Suppiej

BBQ BOLOGNA nasce per interconnettere il lavoro di artist run space e spazi no profit sorti negli ultimi anni nella città felsinea. BBQ BOLOGNA oltre che un calendario di eventi, performance e opening è un primo e pubblico tentativo di creare nuovi contenuti a partire dalla storia e dell’attualità della scena indipendente dell’arte contemporanea a Bologna.

CON

GELATERIA SOGNI DI GHIACCIO, LOCALEDUE, MALGRADO, ON AIR, PORTO DELL’ARTE, TRIPLA