TRAFFIC GALLERY

VIA SAN TOMASO 92

Traffic Gallery è felice di ospitare nei propri spazi Profondità Solide, mostra personale della pittrice Giulia Dall’Olio. L’esposizione coincide con la seconda personale che Traffic Gallery dedica alla maestria della ricerca di Giulia Dall’Olio e sarà completamente votata alla parte puramente pittorica, con inediti e immersivi oli su legno facenti parte della nuova serie Profondità Solide.

Il nuovo corpo di lavori presentati negli spazi di Traffic Gallery si differenzia da tutti i lavori precedenti per una maggiore fluidità e indefinizione pittorica. Questi due nuovi elementi non compaiono a noi casualmente, ma sono il frutto di un pensiero meditato che l’artista ha elaborato nel silenzio assordante di questo tempo sospeso in cui la maggior parte di noi si è trovata e si trova costretta a vivere. L’artista si è rifugiata nel gesto pittorico per approfondire una riflessione sulla dimensione più misteriosa e silenziosa facente parte della Natura stessa. Una ricerca spirituale che a tratti diventa ricerca ossessiva atta al ritrovamento di un’immagine che si fa specchio della sacralità e del mistero, al fine di portarci all'interno di una dimensione altra. Una dimensione alla quale forse non siamo più abituati dare attenzione.

*** POST SCRIPTUM a cura di Claudia Attimonelli & Vincenzo Valentino Susca
"Profondità Solide non è una mostra. Quando tutto attorno a noi sembra neutralizzato, ridotto al regime austero e ottuso dei bisogni fondamentali imposti dalla congiuntura politico-sanitaria contemporanea, Giulia Dall’Olio spalanca con audacia visionaria le porte di Traffic Gallery a un viaggio iniziatico tra le derive della natura e i paesaggi dell’immaginazione, verso una terza dimensione imprecisata e in divenire che non è più né totalmente materiale, né completamente fantasmatica. Tramite una fine trama circolare di corrispondenze articolata su una serie di differenze nella ripetizione – secondo la visione cara al pensiero di Nietzsche e Deleuze – le opere presentate precipitano l’osservatore in un magma onirico adagiato su rami fluttuanti e foglie mistiche che coniugano in modo sinuoso la fisica con la metafisica e il visibile con l’invisibile, in un equilibrio tanto perfetto quanto sfumato, donde trabocca il sentimento della dislocazione e dello spaesamento. Se una prima visione distratta, a distanza, delle pitture realizzate sembra accoglierne la contemplazione, allorché ci approssimiamo alla loro superficie l’estetica dell’artista rivela la sua essenza. È un dispositivo votato ad immergerci, confusi, in profondità successive dalle radici soffici e avvolgenti. Improvvisamente, sospesi e rapiti, avvertiamo di non essere più soggetti distinti dalle opere e separati dalla natura che evocano, divenendo invece della loro stessa sostanza, intrecciati in un’incantevole danza".

Traffic Gallery is happy to host Profondità Solide, a solo show by Giulia Dall’Olio. The exhibition coincides with the second solo show that Traffic Gallery dedicates to Giulia Dall’Olio's mastery of research and will be completely devoted to the purely pictorial part, with unpublished and immersive oils on wood that are part of the new Profondità Solide series.

The new body of works presented in the spaces of Traffic Gallery differs from all previous works for a greater fluidity and pictorial indefinition. These two new elements do not appear to us by chance, but are the result of a meditated thought that the artist elaborated in the deafening silence of this suspended time in which most of us have found themselves and are forced to live. The artist took refuge in the pictorial gesture to deepen a reflection on the most mysterious and silent dimension that is part of Nature itself. A spiritual search that at times becomes an obsessive search aimed at finding an image that becomes a mirror of sacredness and mystery, in order to take us into another dimension. A dimension to which we are perhaps no longer used to paying attention.

Ritorna