GUASTALLA CENTRO ARTE

Amedeo Modigliani, Enrico Baj, Mimmo Rotella, Joe Tilson, Concetto Pozzati, Tano Festa, Renato Guttuso, Sandro Martini, Riccardo Guarneri, Elio Marchegiani, Mario Raciti, Luigi Ontani, Bruno Ceccobelli, Massimo Barzagli, Mark Kostabi
Omaggio a Modigliani

In occasione del centenario della scomparsa di Amedeo Modigliani la galleria Guastalla Centro Arte presenta per la prima volta al pubblico la collezione di opere che alcuni artisti contemporanei hanno dedicato, nel corso degli anni, al grande artista livornese, concepita come prosecuzione ed approfondimento della collezione permanente già presente nella Casa Natale Amedeo Modigliani a Livorno, sponsorizzata dalla galleria. La mostra si apre con un importante disegno a china del 1910 di Modigliani che reca sul retro una scritta autografa di una profezia di Nostradamus. Vari ed eterogenei sono invece gli “omaggi” presenti in mostra: dai soggetti modiglianeschi reinterpretati con un linguaggio pop da artisti quali Enrico Baj, Mimmo Rotella, Joe Tilson, Concetto Pozzati, Tano Festa, ai soggetti più figurativi realizzati da artisti quali Renato Guttuso ed altri. E ancora opere di artisti dal linguaggio astratto-informale o riconducibili all’arte analitica che si ispirano liberamente ad alcuni aspetti dell'arte di Modigliani quali la tecnica, il colore, la poetica (è questo il caso di Sandro Martini, Riccardo Guarneri, Elio Marchegiani, Mario Raciti) fino ad arrivare ad artisti contemporanei che, ognuno con il proprio linguaggio specifico, si sono confrontati con la figura e l’arte del grande artista livornese, come Luigi Ontani, Bruno Ceccobelli, Massimo Barzagli e Mark Kostabi.

Amedeo Modigliani, Enrico Baj, Mimmo Rotella, Joe Tilson, Concetto Pozzati, Tano Festa, Renato Guttuso, Sandro Martini, Riccardo Guarneri, Elio Marchegiani, Mario Raciti, Luigi Ontani, Bruno Ceccobelli, Massimo Barzagli, Mark Kostabi
Tribute to Modigliani

On the occasion of the centenary of the death of Amedeo Modigliani, Guastalla Centro Arte gallery presents for the first time to the public a collection of works that contemporary artists have dedicated, over the years, to the great artist from Livorno, conceived as a continuation and extension of the permanent collection installed in Amedeo Modigliani’s birthplace in Livorno, supported by the gallery. The exhibition opens with an important 1910 ink drawing by Modigliani which bears a prophecy by Nostradamus handwritten by the artist on the back. The tributes present in the exhibition are various and heterogeneous: from Modigliani’s subjects interpreted in a pop language by artists such as Enrico Baj, Mimmo Rotella, Joe Tilson, Concetto Pozzati, Tano Festa, to the more figurative artworks created by artists like Renato Guttuso and others. And again, works by artists with an abstract-informal language, or to be placed in the context of analytical art, freely inspired by some aspects of Modigliani's art such as technique, color, poetics (this is the case of Sandro Martini, Riccardo Guarneri, Elio Marchegiani, Mario Raciti) up to contemporary artists who, each with their own specific language, have dealt with the figure and the oeuvre of the great artist from Livorno, such as Luigi Ontani, Bruno Ceccobelli, Massimo Barzagli and Mark Kostabi.

Ritorna