ARTE FIERA - FLASH ART TALK


Con l’edizione del 2019, Arte Fiera inaugura un’inedita collaborazione con la rivista Flash Art: la fiera più longeva d’Italia sceglie come partner la rivista d’arte contemporanea più longeva d’Italia. Non una “media partnership”, ma una collaborazione che interessa l’offerta culturale della fiera: una vera e propria content partnership.

Oltre alla storia pluridecennale, Arte Fiera e Flash Art hanno una forte caratteristica in comune: l’attenzione per l’arte italiana. Fin dalla loro nascita, fiera e rivista si sono proposte come strumenti indispensabili per esplorare il panorama artistico nazionale e il dibattito di idee che lo anima. Nell’ambito della content partnership fra fiera e rivista, questa attenzione si sviluppa in un programma di talk affidato interamente a Flash Art. Intitolato Dialoghi sull’arte italiana, il ciclo di incontri si configura come un itinerario che intende attraversare pratiche artistiche, metodologie curatoriali, tendenze emergenti che si stanno sviluppando in Italia.

Strutturati in tre giornate, gli incontri assumono il formato di tavole rotonde e “flash talk”: le prime sono dialoghi dal taglio trasversale volti a scandagliare una determinata tematica attraverso più punti di vista; i secondi consistono invece in conversazioni di circa 30 minuti tra un artista e un curatore. Attraverso questa impostazione si afferma la necessità di riflettere attorno alla pratica degli artisti, un’attitudine che da decenni accompagna la linea editoriale della rivista.

Tutti i talk si svolgono nello spazio dedicato, all'interno del Padiglione 26

 

venerdì 1 febbraio               

h 12:00 – 13:00         
Tavola rotonda:
“Performance nell’arte emergente italiana: ostacoli e prospettive”
con Benni Bosetto, Silvia Fanti, Simone Frangi, Jacopo Miliani
modera Giulia Gregnanin

“Performance nell’arte emergente italiana: ostacoli e prospettive” è moderata da Giulia Gregnanin e conivolge i curatori Silvia Fanti (curatrice della sezione “performing arts” di Arte Fiera e co-fondatrice di Xing), Simone Frangi (co-curatore della residenza dedicata alle pratiche performative “Live Works” presso Centrale Fies), e gli artisti Benni Bosetto e Jacopo Miliani. L’incontro è volto a ragionare attorno allo stato attuale della performance in Italia, discutendo delle difficoltà e delle opportunità legate a questo specifico mezzo espressivo.

h 14:00 – 14:30
Flash talk:
Alex Cecchetti con Eva Fabbris

Alex Cecchetti conversa con Eva Fabbris, ricercatrice presso Fondazione Prada di Milano. Artista protagonista della copertina di Flash Art no. 342 Dicembre 2018 – Febbraio 2019, Cecchetti concentra la sua pratica tra componimenti poetici e azioni performative, tra romanzi di finzione e mostre immersive, non cessando mai di affermare la libertà rispetto a qualsiasi costrutto statico che categorizza l’opera.

h 15:00 – 15:30
Flash talk:
Nico Vascellari con Ilaria Gianni
Nico Vascellari dialoga con la curatrice Ilaria Gianni. Tra i performer più attivi in Italia, Vascellari si rapporta alla pratica artistica come ad una seduta sciamanica in cui musica, arti plastiche, rituale si incontrano e si fondono in una forma ibrida e dinamica. Le sue opere sono state recentemente esposte al MAXXI di Roma, Palais De Tokyo di Parigi, Basement Roma e nell’ambito della Live Arts Week di Bologna.

h 16:00 – 17:00
Cerimonia di premiazione

h 17:00 – 18:00         
Tavola Rotonda:
“Do ut do. La morale dei singoli”
con Pier Paolo Forte, Sebastiano Maffettone, Gianfranco Maraniello, Andrea Viliani, Vera Negri Zamagni, Mario Cucinella Architects
La tavola rotonda “Do ut do, La morale dei singoli”, coinvolge Mario Cucinella Architects, Pier Paolo Forte, Sebastiano Maffettone, Gianfranco Maraniello, Vera Negri Zamagni, Andrea Viliani. L’incontro introduce a “La morale dei singoli”, il tema ideato da Alesssandro Mendini per la biennale di do ut do 2018 – 2019. Le opere raccolte dall’associazione saranno protagoniste per tutto il 2019 di mostre ed eventi itineranti.

sabato 2 febbraio                 

h 12:00 – 12:30
Flash talk:
Cesare Pietroiusti con Simone Ciglia
Cesare Pietroiusti conversa con il curatore e ricercatore Simone Ciglia. La pratica di Pietroiusti si concentra particolarmente sul tema dello scambio e sui paradossi che possono crearsi nelle pieghe dei sistemi e degli ordinamenti economici. Dal 2004 ha distribuito gratuitamente decine di migliaia di disegni autografi, venduto storie, allestito mostre dove le opere si vendono in cambio di idee e non di denaro.

h 13:00 – 13:30
Flash talk:
Flavio Favelli con Davide Ferri
Flavio Favelli dialoga con Davide Ferri, curatore della sezione di Arte Fiera “Courtesy Emilia Romagna”. Le opere di Favelli sono collages, sculture, installazioni in cui materiali di recupero vengono assemblati, amplificandone le caratteristiche funzionali. Attraverso la riflessione sulla memoria e lo sviluppo di una poetica dell’oggetto imperniata sul binomio esotico-quotidiano, l’artista riannoda la propria vicenda personale alla storia collettiva e alla riflessione politica.

h 15:00 – 16:00
Tavola rotonda:
"La figura del curatore tra spazi, formati e indipendenza. Dialogo per Giulio Guberti"
con Lorenzo Balbi, Davide Ferri, Marco Meneguzzo, Fabiola Naldi, Adachiara Zevi
modera Claudio Musso
La tavola rotonda “La figura del curatore tra spazi, formati e indipendenza; dialogo per Giulio Guberti”, moderata da Claudio Musso, vede dialogare Lorenzo Balbi, Davide Ferri, Marco Meneguzzo, Fabiola Naldi, Adachiara Zevi, attorno alla teoria e alle pratiche curatoriali, a partire dal ricordo della figura di Giulio Guberti. Il critico d’arte fu alla guida di progetti come la rivista La tradizione del nuovo e la collana Artisti contemporanei, contribuendo alla crescita del ruolo di questa figura professionale.

h 16:00 – 16:30
Flash talk:
Eva Marisaldi con Emanuela De Cecco   
L’artista Eva Marisaldi conversa con Emanuela De Cecco, professore associato alla libera Università di Bolzano. Marisaldi si è distinta sulla scena internazionale per l’attitudine a far convivere la ricerca concettuale con la poiesis, la riflessione analitica con il coinvolgimento emozionale, la scienza e la tecnologia con la cultura umanistica. Attualmente la sua personale “Trasporto Eccezionale” è visitabile al PAC di Milano.

h 17:00 – 18:00         
Tavola rotonda:
“Pensieri in fotografia. Il progetto fotografico nello spazio contemporaneo”
con Olivo Barbieri, Walter Guadagnini, Francesco Neri
moderano Laura Moro, Francesco Zanot
La tavola rotonda “Pensieri in fotografia. Il progetto fotografico nello spazio contemporaneo” coordinata dal curatore Francesco Zanot e Laura Moro (direttore IBC Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna), con interventi di Olivo Barbieri, Francesco Neri e Walter Guadagnini ragiona su come siano cambiati il processo e le dinamiche di costruzione di senso di un progetto fotografico, dando voce ad artisti, curatori e istituzioni. L’incontro è a cura di IBC Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna.

domenica 3 febbraio

h 12:00 – 13:00         
Tavola rotonda:
“Del mostrare contemporaneo. Il display fra continuità e fratture nel sistema museale”
con Laura Cherubini, Anna Franceschini, Cristiano Raimondi, Italo Rota
modera Eleonora Milani
La tavola rotonda “Del mostrare contemporaneo. Il display fra continuità e fratture nel sistema museale”, moderata da Eleonora Milani coinvolge Laura Cherubini (critica e docente presso l’Accademia di Brera), Anna Franceschini (film maker e artista), Cristiano Raimondi (responsabile per lo sviluppo e i progetti internazionali presso il Nouveau Musée National di Monaco), e Italo Rota (architetto e curatore di numerosi allestimenti museali), discutono riguardo la museologia contemporanea, il rapporto fra l’artista e il museo, l’utilizzo del display.         

h 13:30 – 14:00         
Flash talk:
Cristian Chironi con Marta Papini
Cristian Chironi dialoga con la curatrice Marta Papini. Il lavoro di Chironi mette in relazione diversi linguaggi tra cui performance, fotografia, video, disegno e operazioni pubbliche in contesti site-specific. La sua pratica artistica è incentrata sull’alterazione e la decontestualizzazione di immagini date, che vengono animate attraverso uno sforzo fisico e concettuale.

h 14:30 – 15:00
Flash talk:
“Memoria fotografica zenitale della performance Gesti sul Piano di Giuseppe Chiari ad Arte Fiera 1977”
Gianni Melotti con Marcello Jori
“Memoria fotografica zenitale della performance Gesti sul Piano di Giuseppe Chiari ad Arte Fiera 1977”. Marcello Jori dialoga con Gianni Melotti ricordando la Settimana Internazionale della Performance del 1977. I due artisti si soffermano particolarmente sui ritratti fotografici realizzati da Melotti che immortalano la performance musicale di Giuseppe Chiari, realizzata in una delle serate che componevano il festival.

h 16:00 – 17:00         
Flash talk:
“Arte e proprietà intellettuale. Luigi Ghirri e la corporate collection di Jacobacci”
Elena Re con Enrica Acuto Jacobacci
“Arte e Proprietà intellettuale. Luigi Ghirri e la corporate collection di Jacobacci” è la conversazione che si pone a conclusione del ciclo di talks. Moderata da Elena Re (critico e curatore indipendente, oltre che curatore della corporate collection di Jacobacci) vede Enrica Acuto Jacobacci, CEO della Jacobacci & Partners raccontare della propria collezione, dell’opera di Luigi Ghirri, delle implicazioni relative al rapporto tra arte e proprietà intellettuale.