LUCA VITONE – DEVLA, DEVLA...

photo

Luca Vitone – Devla, devla...

ven 24, sab 25, dom 26 gen 2020
h 11.00 > 19.00
Padiglioni 15 e 18

Produzione: Arte Fiera, curatela e organizzazione: Xing

 

Devla, devla... è un happening pensato da Luca Vitone per gli spazi di Arte Fiera. Quattro rom, nascosti dietro un separé connotato da un’immagine più volte elaborata dall’artista, leggono il futuro ai visitatori che si lasciano coinvolgere dalla loro pratica di chiaroveggenza. Quest’ultima, esercitata nelle forme della cartomanzia e della chiromanzia, è un’usanza della tradizione rom. All’interno del contesto fieristico le previsioni dei cinque veggenti indirizzano i collezionisti nelle loro ricerche. Devla, devla... nasce dalle suggestioni che hanno dato vita al progetto Romanistan, viaggio/opera in cui Luca Vitone ha ripercorso a ritroso il tragitto di emigrazione compiuto dal popolo Rom dall’India nord occidentale verso l’Europa. Per Vitone la cultura romanì rappresenta un ideale moderno e transnazionale di popolo, che assume quasi una possibilità precorritrice, anche alla luce delle migrazioni di massa che stanno sconvolgendo gli equilibri socio-politici del pianeta. 

Guarda la Photogallery della performance »

Guarda il video dedicato »

 

Luca Vitone (Genova, 1964, vive a Milano e Berlino) è un artista attivo dalla seconda metà degli anni ottanta. La sua pratica si concentra sull’idea di luogo e ci invita a riconoscere qualcosa che già cono- sciamo, sfidando le convenzioni della memoria labile e sbiadita, che caratterizza il tempo presente. Il suo lavoro esplora il modo in cui i luoghi si identificano attraverso la produzione culturale: l’arte, la cartografia, la musica, il cibo, l’architettura, le associazioni politiche e le minoranze etniche. Vitone risolve lo scarto tra il senso di perdita di luogo che accompagna il postmoderno e i modi in cui il sentimento di appartenenza nasce dall’intersezione di memoria personale e collettiva, e ricostruisce e inventa percorsi dimenticati che si ricompongono in una sua personale geografia. Tra le mostre recenti: Padiglione Italia e Padiglione IILA, 55. Biennale Arte di Venezia, e le personali alla Neuer Berliner Kunstverein Berlin, P.A.C. Milano, e Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci in cui è in corso la mostra Romanistan, progetto vincitore della quarta edizione dell’Italian Council. 

www.lucavitone.eu