Frittelli arte contemporanea ha inaugurato la sede di Via Val di Marina a Firenze nel 2006, dopo l’esperienza negli anni Novanta del Centro d’arte Spaziotempo in Piazza Peruzzi, che ha ospitato numerose mostre d’arte moderna e contemporanea. Il programma espositivo è dedicato alla ricognizione critica e filologica dell’arte in Italia dagli anni Cinquanta ad oggi, alle relazioni tra arte e femminismo e agli artisti con cui la galleria ha collaborato sin dall’inizio della propria attività (tra cui Georges Adéagbo, Aurelio Amendola, Nanni Balestrini, Vasco Bendini, Vinicio Berti, Gianni Bertini, Tomaso Binga, Umberto Buscioni, Corrado Cagli, Luciano Caruso, Giuseppe Chiari, Riccardo Guarneri, Ketty La Rocca, Lucia Marcucci, Paolo Masi, Luca Matti, Paola Mattioli, Libera Mazzoleni, Luciano Ori, Pino Pascali, Lucio Pozzi, Mimmo Rotella). La galleria è sede dell’Archivio per l’Opera grafica di Pino Pascali, dell’Archivio Frittelli per l’Opera di Gianni Bertini, dell’Archivio Frittelli per l’opera di Vinicio Berti.

Frittelli arte contemporanea opened its venue in Via Val di Marina in Florence in 2006, after the experience in the 1990s of the Centro d'arte Spaziotempo in Piazza Peruzzi, which hosted numerous exhibitions of modern and contemporary art. The exhibition programme is dedicated to the critical and philological survey of art in Italy from the 1950s to the present, to the relations between art and feminism and to the artists with whom the gallery has collaborated since the beginning of its activity (including Georges Adéagbo, Aurelio Amendola, Nanni Balestrini, Vasco Bendini, Vinicio Berti, Gianni Bertini, Tomaso Binga, Umberto Buscioni, Corrado Cagli, Luciano Caruso, Giuseppe Chiari, Riccardo Guarneri, Ketty La Rocca, Lucia Marcucci, Paolo Masi, Luca Matti, Paola Mattioli, Libera Mazzoleni, Luciano Ori, Pino Pascali, Lucio Pozzi, Mimmo Rotella). The gallery is home to the Archive for the graphic work of Pino Pascali, the Frittelli Archive for the work of Gianni Bertini, the Frittelli Archive for the work of Vinicio Berti.


Dadamaino. Il movimento delle cose

Dadamaino. Il movimento delle cose

Dal 09/04/2022 al 04/06/2022
Ritorna