La Galleria Menhir, fondata nel 1984, deve il suo nome al termine bretone “pietra lunga”, in riferimento alle Statue Stele della Lunigiana, area attigua a quella della storica sede della Galleria. La scelta del nome afferma quindi, da un lato, la volontà di valorizzare l’appartenenza al proprio territorio, caratteristica sulla quale è stata improntata la sua ricerca artistica iniziale, e, dall'altro, l'intento di promuovere una visione più ampia, che l’ha portata alla collaborazione con scenari artistici nazionali ed internazionali. Menhir Art Gallery ha consolidato così negli anni il proprio posizionamento di galleria di ricerca, attenta ad un panorama artistico di alta qualità. Nel 2014 avviene il passaggio dalla storica gestione del Dott. Alberto Rolla a Sebastiano Calandra, gallerista di lunga data che ha permesso nel 2016 l’apertura di una seconda sede a Milano, in Via Mario Giuriati. Nel 2018 la sede originaria della Menhir Art Gallery a La Spezia cessa la propria attività per dedicarsi totalmente e proficuamente al nuovo spazio milanese, insediato nella citta arte-centrica del fermento artistico paneuropeo. Oggi, Menhir, sotto la gestione di Sebastiano Calandra, persegue il proprio progetto di indagine e diversificazione delle proposte espositive, attirando e ampliando il proprio pubblico di collezionisti, sempre più attento a proposte artistiche di alto valore e che sappiano farsi promotrici del gusto internazionale. La Galleria ha partecipato negli ultimi anni alle maggiori fiere nazionali: Arte Fiera Bologna, ArtVerona, Miart e Arte in nuvola Roma. Negli ultimi anni le esposizioni in sede si sono concentrate sulla presentazione di pittori analitici, tra cui Gianfranco Zappettini, Noel Dolla, Claude Viallat, Ulrich Erben e Winfred Gaul. Ad ogni mostra è seguita inoltre la pubblicazione del catalogo della stessa, con l’inclusione di testi di critici e storici dell’arte riconosciuti.

The Menhir Gallery, founded in 1984, owes its name to the Breton term "long stone," in reference to the Stele Statues of Lunigiana, an area adjacent to that of the Gallery's historic headquarters. The choice of the name thus affirms, on the one hand, the desire to enhance the belonging to its territory, a characteristic on which its initial artistic research was based, and, on the other, the intent to promote a broader vision, which has led it to collaboration with national and international artistic scenarios. Menhir Art Gallery has thus consolidated over the years its position as a research gallery, attentive to a high quality artistic panorama. In 2014 there was the transition from the historical management of Dr. Alberto Rolla to Sebastiano Calandra, a longtime gallery owner who allowed in 2016 the opening of a second location in Milan, Via Mario Giuriati. In 2018, Menhir Art Gallery's original location in La Spezia ceased operations to devote itself fully and profitably to the new Milanese space, established in the art-centric city of pan-European artistic ferment. Today, Menhir, under the management of Sebastiano Calandra, pursues its own project of investigation and diversification of exhibition proposals, attracting and expanding its audience of collectors, who are increasingly attentive to artistic proposals of high value and who know how to be promoters of international trends. In recent years, the gallery has participated in major national fairs: Arte Fiera Bologna, ArtVerona, Miart and Arte in nuvola Roma. In recent years, exhibitions at the venue have focused on presenting analytical painters, including Gianfranco Zappettini, Noel Dolla, Claude Viallat, Ulrich Erben, and Winfred Gaul. Each exhibition has also been followed by the publication of its catalog, with the inclusion of texts by recognized critics and art historians.


GIANFRANCO ZAPPETTINI UN INVITO PER THE BOUNTY KILLART

GIANFRANCO ZAPPETTINI UN INVITO PER THE BOUNTY KILLART

Dal 05/05/2022 al 06/07/2022
Ritorna