MC2GALLERY

Davide Serpetti (1990), vive e lavora tra L'Aquila e Milano. Si è laureato in Pittura e arti visive presso NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano 2009-2012. Nel 2014 si è trasferito in Belgio e ha conseguito il Master in Fine Arts presso KASK - Royal Academy of Fine Arts di Ghent (2015). Come finalista per il Premio Komask, fa una doppia esposizione alla Royal Academy di Anversa e al Grand Curtius Museum di Liegi. La sua ricerca artistica si basa su tre elementi: un eroe, una scultura e una bestia. L'eroe, spesso rappresentato da personaggi famosi, eroi moderni, con l'obiettivo di portare l'osservatore a identificarsi e ritrovarsi all'interno delle narrazioni. La presenza degli animali sono i ricordi dell'adolescenza vissuta nella campagna abruzzese durante la quale il rapporto con il bosco e la natura era molto forte. Le opere esposte fanno parte di una nuova serie ispirata a sculture "non finite". Serpetti propone un'allegoria di personaggi pieni di luce, presentandoli sotto forma di icone, ciascuna con molteplici interpretazioni.
Roman Đuranovic (1969) si è laureato alla Facoltà di Belle Arti di Cetinje, in Montenegro. Oltre a vari prestigiosi premi, ha partecipato a numerose mostre collettive in Montenegro, Europa e Stati Uniti. Osservando il lavoro di Đuranovic, sembrerebbe che i suoi dipinti siano ispirati agli scatti fotografici della scena di un film, immagini fisse, perfettamente catturate al momento giusto. Le sue opere creano un movimento, danno la percezione di sapere cosa accadrà nella scena, creando un vero e proprio tempo prolungato. Possiamo quindi dire che catturano la realtà percepita, il taglio stilistico pop lascia spazio a scenari sarcastici, ironici, ma la ricerca si basa sui rapporti umani, spesso di coppia nella quotidianità. Gli attori portano quasi sempre occhiali da sole, sono "mascherati", come se volessero nascondere quello che stanno per fare.

Roman Đuranovic (1969) graduated from the Faculty of Fine Arts in Cetinje, Montenegro. In addition to various prestigious awards, he has participated in numerous group exhibitions in Montenegro, Europe and the United States. Observing Đuranovic's work, it would seem that his paintings are inspired by the photographic shots from the scene of a film, still images, perfectly captured at the right time. His works create a movement, they give a perception of knowing what will happen in the scene, creating a real prolonged time. We can therefore say that they capture the perceived reality, the pop stylistic cut leaves room for sarcastic, ironic scenario, but the research is based on human relationships, often as a couple in daily life. The actors almost always wear sun glasses, they are "masked", as if they wanted to hide what they are about to do.

Ritorna