OSSERVATORIO ARTE FIERA

photo

Laura Trisorio

Laura Trisorio è direttrice della galleria Studio Trisorio di Napoli e di Artecinema - Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea. Dal 2009 al 2011 è stata consigliere dell’ANGAMC - Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea e dal 2012 è membro del Comitato di Selezione di Arte Fiera.

 

Maurizio Finotto vive e lavora a Bologna, è regista, autore e artista. L’ho conosciuto nel 2016 quando ho presentato il suo filmato d’animazione DISINCANTOICONICO sull’immaginario poetico di Luigi Ontani per la 22ª edizione di Artecinema - Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea che dirigo e organizzo da ormai ventiquattro anni a Napoli.

Maurizio è un bolognese d’adozione, bolognese per scelta e per amore. Arriva nella città emiliana dopo aver lasciato la provincia veneta dove è nato e un “lavoro sicuro”, mosso dal desiderio di intraprendere studi artistici. È il 1991 e da qui ha inizio la sua tortuosa carriera fatta di tanti traguardi ma anche di qualche insuccesso. Una storia, la sua, che merita di essere raccontata. Ed è proprio quello che Maurizio stesso decide di fare con l’installazione Vita, morte e miracoli presentata nel giugno del 2017 al MAMbo: circa 200 tavolette votive ispirate alla tradizione italiana degli ex voto "per grazia ricevuta" ripercorrono le sue vicende autobiografiche, rappresentate come effetti di prodigiosi interventi ultraterreni. Realizzati con materiali di recupero e allestiti con la densità espositiva tipica dei luoghi di culto napoletani, che Maurizio ha visitato, i suoi ex voto reinterpretano con ironia e genialità le iconografie popolari tradizionali, per raccontare gli episodi salienti della sua vita personale e professionale: la miracolosa ricrescita dei capelli, il superamento della balbuzie, gli incidenti sempre sventati e l’abbandono del suo lavoro di odontotecnico per la prodigiosa intercessione di Santa Apollonia, protettrice dei dentisti, che gli ha provvidenzialmente suggerito di iscriversi all’Accademia di Belle Arti.

Il video dal titolo La lingua dei santi documenta le reazioni e i commenti della madre e della nonna dell’artista di fronte ad alcune delle tavolette votive che lui stesso illustra loro. Gli ex voto diventano così strumenti attraverso cui dialogare su questioni familiari irrisolte e rafforzare un profondo legame affettivo.

Stimo molto il lavoro di Maurizio e in particolare questo progetto straordinario che mette in scena con leggerezza e arguta ironia questioni autobiografiche anche molto intime, facendoci riflettere sull’importanza del coraggio nelle scelte e della gratitudine.

Ringraziamo dunque anche noi Santa Apollonia per aver messo Maurizio sulla nostra via!