COMING SOON

PREMIO PER LA PITTURA
MEDIOLANUM

Il Premio per la Pittura Mediolanum, alla sua seconda edizione, si rivolge alla pittura che, tra tradizione e innovazione, negli ultimi decenni ha mostrato di essere un campo aperto di sperimentazione tecnica e concettuale, sapendo accogliere le sfide lanciate tanto dalle nuove tecnologie quanto dalle tematiche identitarie, ecologiche e sociali.

Il premio acquisizione è indirizzato alla sezione Pittura XXI, a cura di Davide Ferri, che debutta ad Arte Fiera 2020. L’opera vincitrice entrerà a far parte delle collezioni d’arte di Casa Mediolanum Padova.
 

La Giuria

Stefano Pirrone

Stefano Pirrone

Wealth Advisor Banca Mediolanum
Leggi la biografia

Stefano Pirrone è Wealth Advisor Banca Mediolanum, Senior Private Manager e Responsabile Operazioni Straordinarie di Banca Mediolanum.

Luca Bertolo

Luca Bertolo

Artista
Leggi la biografia

Luca Bertolo (Milano 1968). Studia informatica all’università Statale di Milano. Nel 1998 si diploma in pittura all’Accademia di Brera. Ha vissuto a Sao Paulo, Londra, Berlino e Vienna. Ha partecipato a mostre in spazi pubblici e privati tra cui MART, Rovereto; MAN, Nuoro; Fondazione del Monte; Bologna, 2017; MAGA, Gallarate; Fondazione Prada, Milano; GAM, Torino, GNAM, Roma; Centro Pecci, Prato; Nomas Foundation, Roma; 176/Zabludowicz Collection, Londra; MACRO, Roma; Kettle’s Yard, Cambridge. Ha esposto in gallerie private, tra cui SpazioA, Pistoia, Arcade, Londra/Bruxelles; Marc Foxx, Los Angeles; Galerie Perrotin, Parigi; Galerie Tatjana Pieters, Gent; The Goma, Madrid; Galeria 3+1, Lisbona. Ha pubblicato articoli su varie riviste e blogs. Nel 2018 pubblica I baffi del bambino. Scritti sull’arte e sugli artisti, Quodlibet. Dal 2015 insegna pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna. 

Gianluca Ranzi

Gianluca Ranzi

Chief curator, Fondazione Mudima, Milano
Leggi la biografia

Gianluca Ranzi (Milano, 1968). Dal 1996 è chief curator della Fondazione Mudima di Milano. Occupandosi principalmente di Fluxus, Gutai e Mono-Ha ha svolto progetti con Allan Kaprow, Yoko Ono, Lee Ufan, Cèsar, Wolf Vostell, Daniel Spoerri, Santiago Sierra, Oleg Kulik, Zhang Xiaogang, Yayoi Kusama, Nam June Paik, Gordon Matta-Clark. Ha collaborato con la Biennale di Venezia, l’Auditorium-Parco della Musica di Roma, i Festival di Ravello e di Spoleto, Expo 2015, I musei d’arte contemporanea di Osaka e di Toyota e la rivista Alfabeta diretta da Nanni Balestrini e Umberto Eco. Vive e lavora tra Milano, Berlino e Anversa.

Riccardo Venturi

Riccardo Venturi

Storico e Critico d’arte contemporanea
Leggi la biografia

Riccardo Venturi, nato a Roma, vive e lavora a Parigi dal 2002 in quanto storico e critico d’arte contemporanea. Dopo aver ottenuto un dottorato in storia dell’arte ed estetica all’Università Paris Ouest Nanterre La Défense, è stato Postdoctoral Fellow alla Phillips Collection Center for the Study of Modern Art e alla George Washington University di Washington, nonché pensionnaire all’Institut national d’histoire de l’art (INHA) di Parigi (2012-2016).
Tra le sue pubblicazioni: Mark Rothko. Lo spazio e la sua disciplina (Electa 2007), Black paintings. Eclissi sul modernismo (Electa 2008) e Passione dell’indifferenza. Francesco Lo Savio (Humboldt Books 2018). Su Lo Savio ha anche co-curato la recente retrospettiva al MART di Rovereto.
Scrive regolarmente per “Artforum”, “Alias – Il Manifesto” e www.doppiozero.com.
Nel 2018-2019 è stato pensionnaire in histoire et theorie des arts all’Academie de France Villa Medici, Roma. Attualmente è docente di Teorie e storia dei metodi di rappresentazione all’Accademia di Belle Arti di Brera.