CORTESI GALLERY

Maurizio Donzelli
Thresholds

Cortesi Gallery Lugano è lieta di annunciare il suo prossimo appuntamento espositivo dedicato all’artista italiano Maurizio Donzelli. La mostra, curata da Ilaria Bignotti e prevista per marzo, è stata posticipata a settembre 2020, causa pandemia COVID-19. Alchimista inventore di immagini, Donzelli ha concepito un progetto site-specific proponendo opere inedite e realizzate appositamente, in dialogo con lo spazio espositivo. Il percorso proporrà opere di grande potenza iconica: dai recenti lavori monocromi sull’oro, sorgenti visive di forme che affiorano e si immergono in un eclatante splendore memore dei mosaici ravennati, dei turbamenti di primo Novecento, delle astrazioni concettuali tra anni ’60 e ’70, ai “Drawings” e “Disegni del Quasi” che lavorano sul vibrare e trasmutare dell’immagine dal piccolo al grande formato, sperimentando il recente uso della resina che accoglie e protegge le mutazioni cromatiche; dagli “Arazzi” di nuova fattura, tessiture che ospitano forme palindrome di antica origine, ai “Mirrors”, specchi che nascondono o rivelano, a seconda della posizione dello sguardo, disegni organici e trame rarefatte. La mostra si colloca all’interno di un più ampio progetto scientifico dedicato all’opera di Maurizio Donzelli che nei prossimi due anni sarà protagonista di mostre personali, giornate di studio e incontri presso istituzioni pubbliche e spazi privati. Cortesi Gallery, che rappresenta il lavoro dell’artista con il coordinamento di Ilaria Bignotti, concluderà il progetto con la pubblicazione di una monografia bilingue (italiano e inglese) comprendente, oltre a tutte le opere esposte nelle mostre che si succederanno lungo il biennio, anche la raccolta dei testi critici dei vari curatori selezionati e la pubblicazione degli atti di un convegno dedicato all’opera dell’artista che vedrà la partecipazione di intellettuali, curatori e studiosi di levatura internazionale.

Ritorna