STUDIO TRISORIO

Il lavoro di Christiane Löhr nasce dal contatto diretto con la natura nella quale trova gli elementi e i segni del suo linguaggio espressivo: i semi di diverse piante, come cardi, edera, bardane, diventano i materiali per sculture di piccole dimensioni, oppure i crini di cavallo che utilizza per realizzare la trama dei suoi “disegni” tridimensionali, esili tessiture a tutto tondo, installazioni impalpabili che possono stare nel palmo di una mano o anche occupare grandi ambienti. L’artista è guidata dalla stessa geometria interna dei suoi materiali, così da realizzare architetture fluttuanti, sorprendentemente leggere e fragili, ma al tempo stesso forti e solide, che rivelano il suo interesse sperimentale per lo spazio e insieme un’attenzione costante al mondo intimo e segreto delle cose. Superficie e spazio sono i temi principali dei suoi disegni.
Christiane Löhr's oeuvre stems from her direct contact with nature, where she finds the elements and signs of her expressive language: the seeds of various plants such as thistle, ivy and burdock, become the material used in her small-scale sculptures, or horsehair which is used to realize the texture of her three-dimensional “drawings”, subtle, all-round structures, impalpable installations which can fit in the palm of one’s hand or large-scale works. The artist is guided by the same internal geometry as her materials, in such a manner as to realize surprisingly light and fragile yet powerful and sturdy, fluctuating architectures which reveal her experimental interest for space together with her constant attention to the intimate, secret world of things. Surfaces and space are the primary themes of her drawings.
Ritorna